Categorie
Senza categoria

CARLO PIANO per BELLEZZA CREA BELLEZZA a TOSCOLANO MADERNO sabato 31 agosto

BELLEZZA&COMUNITÀ
Costruire il bello. Progettare è prendersi cura degli altri.
Il giornalista Carlo Piano autore con il padre Renzo Piano di Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza
al Museo della Carta di Toscolano Maderno,
accompagnato dalla chitarra di Stefano Festa
sabato 31 agosto, ore 18.00

Il secondo appuntamento della rassegna Bellezza crea bellezza sarà all’interno del Museo della carta di Toscolano Maderno, sabato 31 agosto alle ore 18. La storia del luogo che ospita l’evento si inserisc e a pieno titolo nella rassegna: l’antica cartiera nella Valle dell e cartiere di Toscolano Maderno risale al 1400 e viene salvata dal degrado grazie all’iniziativa di un gruppo di ex lavoratori dipendenti che danno vita a un’associazione per evitare specul a zioni e operazioni immobiliarie . Dal 2007 è diventato un Museo, un centro di diffusione culturale. Gli ex lavoratori dell’unica cartiera ancora attiva nella zona fanno oggi parte del CdA del Museo, sono guide volontarie e gestiscono i
laboratori della Car tiera, insegnando ai visitatori a fare la carta.
Il Museo della carta di Toscolano ospiterà il giornalista Carlo Piano, autore con il padre Renzo del libro “Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza”.
A guidare Renzo e Carlo Piano in questo viaggio è un desiderio ancestrale, come molti esploratori prima di loro: salpare e prendere il largo alla ricerca di Atlantide. Atlantide è la città perfetta, perché ospita una società perfetta. Questa è la sua bellezza, preziosa e inafferrabile. “Edificare genera un orgoglio comune, tiene assieme la gente”.
Carlo Piano, accompagnato dal musicista Stefano Festa, ci parlerà del viaggio intimo con suo padre alla ricerca della città perfetta, una riflessione sul senso del costruire.
“Ci vuole un’intera vita, anche lung a se ti riesce, per imparare, capire, raccogliere tutto assieme. Magari per fare un edificio in cui mettere i desideri della gente, l’invenzione del costruttore e la poesia degli spazi. E, per poterlo fare, bisogna aver conosciuto tanta gente, aver cammina to per molti luoghi in silenzio. Bisogna aver viaggiato, sofferto, letto tante pagine, aver avuto molti amici e forse aver rubato loro qualche idea.

Categorie
Senza categoria

MOSTRA SOTTO I CIELI DEL GARDA di ALESSANDRO MOMBELLI dal 30 agosto al 21 settembre 2019

Il progetto nasce dalla passione del fotografo Alessandro Mombelli per il lago e i territori gardesani, dal piacere di camminare e osservare il paesaggio benacense, un territorio unico per natura, identità e storia. Il territorio benacense è ricco di bellezze naturali, percorsi storici e sede di numerosissimi castelli. Questi hanno provveduto alla difesa delle comunità e alle strategie territoriali sulle linee allo stesso tempo di confine e di unione.

In riferimento a questa idea d’incontro il fotografo Alessandro Mombelli si è posto l’obiettivo di indagare le costruzioni storiche nel contesto paesaggistico. Un’interazione tra cultura e natura per ricercare un punto di vista tra i profili degli edifici e le linee dei panorami, con particolare interesse rivolto alle antiche costruzioni in presenza dell’acqua, via di comunicazione e scambio che il lago di Garda e i suoi fiumi rappresentano da sempre.

La scelta della finitura fotografica del bianco e nero sottolinea le luci e le ombre delle strutture architettoniche in combinazione con quelle del paesaggio e lascia che il colore sia riservato ad un’imperdibile visita di persona.

Sotto i cieli del Garda è parte di un ciclo espositivo riguardante i percorsi e gli edifici storici del lago, presenta una selezione di scatti dei castelli del Garda e della Valle delle cartiere.

Il giorno dell’Inaugurazione della mostra è previsto un intervento della dott. Giusi Villari, esperta in storia dei castelli.

 

Alessandro Mombelli – fotografo

Alessandro Mombelli nasce a Brescia nel 1979. Nel 2005 si laurea in Scienze Politiche, coltiva da sempre l’interesse per l’arte. Dal 2003 partecipa ad esposizioni e a concorsi pittorici e fotografici. Nello stesso periodo vince alcune borse di studio e matura esperienze all’estero. Nel 2010 ottiene un Master in Photography and Visual Design presso la Fondazione Forma di Milano. Dal 2006 a oggi collabora come fotografo freelance e ha partecipato a numerose esposizioni.

 

aperto venerdì 16-19/sabato e domenica 10-13, 15.30-19

Inaugurazione: venerdì 30 agosto ore 18

Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

STEFANO BOERI per BELLEZZA CREA BELLEZZA nella RISERVA NATURALE TORBIERE DEL SEBINO giovedì 25 luglio

Le tre edizioni di EticaFestival hanno avuto la capacità di coinvolgere oltre 30 comuni della provincia, che hanno partecipato entusiasti della qualità della proposta culturale. Quest’anno EticaFestival proporrà al suo interno una nuova rassegna, “Bellezza crea bellezza”, che parte da un presupposto diverso: dal territorio, dalla sua conoscenza, dalla sua meravigliosa peculiarità, per offrire una proposta che possa valorizzare ed esaltare la sua bellezza, attraverso altra bellezza.
Abbiamo individuato 6 comuni di ogni zona della nostra provincia che si sono distinti per aver scelto di investire nel recupero e nella trasformazione del proprio territorio: comuni che hanno riqualificato aree industriali dismesse in parchi ecologici, edifici sottratti alla mafia in luoghi di cultura, che hanno ridato vita a boschi, a percorsi nella natura, al restauro di chiese o palazzi.
Luoghi quindi simbolo di una trasformazione, decisa e condivisa da una comunità, che ha voluto e saputo lasciare una traccia di bellezza nel suo paesaggio.
Questi siti diventeranno teatro naturale di una proposta artistica-culturale che parta proprio da quello specifico territorio: l’idea è quella di aggiungere “bellezza” a “bellezza”.

OBIETTIVI
L’obiettivo di questo progetto è quello non solo di far conoscere i luoghi che hanno cambiato volto grazie a buone pratiche condivise, ma valorizzare proprio queste scelte, che hanno saputo essere lungimiranti e spesso “rivoluzionarie”, mettendole in rete e trasformandole in un esempio da riprodurre, attraverso una pubblicazione che possa raccontarne la bellezza e il percorso maturato dalla comunità.
La proposta artistica, che nascerà proprio dal territorio, e verrà “costruita” insieme al comune, è pensata sotto forma di dialogo tra forme d’arte o di conoscenza diverse, che sappiano parlare tra loro, con lo spazio e il paesaggio, offrendo un nuovo sguardo di bellezza e intessendo nuovi rapporti.

Giovedì 25 luglio 2019, alle 20:30 si terrà nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino l’incontro IL BOSCO VERTICALE. L’insostituibile valore della biodiversità, con l’introduzione dell’attore Roberto Capo, che racconterà la bellezza di un’area prioritaria per la biodiversità grazie alla varietà di habitat e di specie rare o a rischio di estinzione.

Scarica la locandina bellezzacreabellezza_provaglio_boeri

Ph credits: Sergio Di Giacomo, Francesca Parisini e Ivan Sarfatti

Categorie
Senza categoria

MOSTRA HUMANS – ALESSANDRA AITA dal 19 luglio al 18 agosto 2019

Le figure di Alessandra Aita aspettano inquiete delle risposte, si protendono cercando un contatto, bramano una ragione che dia significato alla loro esistenza. Hanno già conosciuto lo smarrimento e l’abbandono e sanno, sulla loro pelle, cosa significa superare le intemperie della vita, eppure rimangono in attesa, pervase di speranza, di forza, di luce. Sono come quei pezzetti di legno che le compongono, sopravvissuti alle forze della natura e allo scorrere del tempo, levigati e consunti e, proprio per questo, pieni di dignità e bellezza. Una bellezza che Alessandra Aita è capace di scorgere mentre li raccoglie sul greto del Tagliamento, fiume lungo cui va a passeggiare fin da bambina. Gli studi e la formazione artistica le consentono poi di comporre, con quei semplici elementi, forme umane, tridimensionali, dai volumi proporzionati e dalla superficie ruvida, articolata nel succedersi di pieni e vuoti e nel gioco grafico delle linee.

Nata a San Daniele del Friuli nel 1983, eredita dalla sua terra l’interesse per il legno, quale materia d’elezione per la scultura, e quel senso del rigore che la porta a ridurre i suoi soggetti all’essenziale e a costruire le sue opere con pazienza attraverso una personale e collaudata tecnica. Ama la natura e da essa trae ispirazione e sostanza per la sua creatività.

D’altro lato le sue figure non potrebbero che concretizzarsi per mezzo di quegli umili legnetti, che da scarti, diventano materia prima sostenibile e preziosa nella sua varietà. In tale scelta è già contenuta parte della riflessione sull’uomo contemporaneo che è al centro dell’arte di Alessandra Aita: la difficoltà dei rapporti, la necessità di un dialogo con la propria coscienza, la volontà di rompere schemi imposti per ascoltare le emozioni, l’isolamento e, di contro, la potenza di un abbraccio, la scoperta delle proprie risorse, l’accettazione di sé e del prossimo, la ricerca di nuove prospettive.

In collaborazione con Fondazione Castello di Padernello

aperto venerdì 16-19/sabato 10-13, 15.30-19/domenica 10-13, 15.30-19

Inaugurazione: venerdì 19 luglio ore 18

Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

Bellezza crea Bellezza

Torna Eticafestival, un progetto accolto e fortemente voluto dalla Fondazione Provincia di Brescia Eventi e dalla Provincia di Brescia, giunto al quarto anno.
Le tre passate edizioni hanno avuto la capacità di coinvolgere oltre 30 comuni della provincia, che hanno partecipato entusiasti della qualità della proposta culturale.
Quest’anno Eticafestival proporrà al suo interno una nuova rassegna Bellezza crea bellezza che parte da un presupposto diverso: dal territorio, dalla sua conoscenza, dalla sua meravigliosa peculiarità, per offrire una proposta che possa valorizzare ed esaltare la sua bellezza, attraverso altra bellezza.
Abbiamo individuato 6 comuni di ogni zona della nostra provincia che si sono distinti per aver scelto di investire nel recupero e nella trasformazione del proprio territorio: comuni che hanno riqualificato aree industriali dismesse in parchi ecologici, hanno trasformato edifici decadenti in luoghi di cultura, che hanno ridato vita a boschi, a percorsi nella natura, al restauro di aree degradate.
Luoghi quindi simbolo di una trasformazione, decisa e condivisa da una comunità, che ha voluto e saputo lasciare una traccia di bellezza nel suo paesaggio.
Questi siti diventeranno teatro naturale di una proposta artistica-culturale che parte proprio da quello specifico territorio: l’idea è quella di aggiungere “bellezza” a “bellezza”.
L’obiettivo di questo progetto è quello non solo di far conoscere i luoghi che hanno cambiato volto grazie a buone pratiche condivise, ma valorizzare proprio queste scelte, che hanno saputo essere lungimiranti e spesso “rivoluzionarie”, mettendole in rete e trasformandole in un esempio da riprodurre.
La proposta artistica, nata dal territorio, è stata “costruita” insieme al comune e pensata sotto forma di dialogo tra forme d’arte o di conoscenza diverse, che sappiano parlare tra loro, con lo spazio e il paesaggio, offrendo un nuovo sguardo di bellezza e intessendo nuovi rapporti.

BELLEZZA&AMBIENTE
Il bosco verticale. L’insostituibile valore della biodiversità
L’architetto Stefano Boeri alla Riserva naturale delle Torbiere del Sebino,
Iseo, Centro Accoglienza Visitatori, via per Rovato (di fronte al campo sportivo)
Giovedì 25 luglio 2019, ore 20.30

BELLEZZA&COMUNITÀ
Costruire il bello. Progettare è prendersi cura degli altri
Il giornalista Carlo Piano autore con il padre Renzo Piano
di Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza
al Museo della Carta di Toscolano Maderno
accompagnato dalla chitarra di Stefano Festa
Sabato 31 agosto, ore 18.00

BELLEZZA&ARTE
Sappiamo salvare la bellezza? Istruzioni per l’uso del futuro
Lo storico dell’arte Tomaso Montanari
al Castello di Padernello di Borgo San Giacomo
accompagnato dal pianoforte di Ivan Ronda
Giovedì 5 settembre 2019, ore 20.30

BELLEZZA&LIBERTÀ
Superare se stessi. Storie di montagna, di sfide, di coraggio
Il runner e ultra-maratoneta Stefano Miglietti nella piazza di Vezza d’Oglio
e il musicista Andrea van Cleef
In caso di maltempo l’evento sarà ospitato nel Centro Eventi Adamello
Sabato 7 settembre 2019, ore 20.30

BELLEZZA&NATURA
Cosa ci dicono le piante? Parla la più potente nazione della terra
Il neurobiologo Stefano Mancuso alla Porta del Parco di Collebeato
accompagnato dalla tromba di Paolo Malacarne
In caso di maltempo l’evento sarà ospitato nel Centro Civico della Porta del Parco
Sabato 21 settembre 2019, ore 18.00

BELLEZZA&INCLUSIONE
Off 44 di Montichiari – Evento in via di definizione
Ottobre-novembre 2019

pieghevole_bellezzacreabellezza

Categorie
Senza categoria

SEI AL MARTINENGO Dalla città al territorio, dal territorio alla città

Quest’anno è il terzo anno che la Fondazione Provincia di Brescia Eventi e la Provincia di Brescia presentano SEIalMARTINENGO, un progetto che non ha tradito negli anni la sua iniziale intenzione, quella di aprire Palazzo Martinengo alla città, trasformandolo da centro espositivo riconosciuto in spazio di ispirazione e creatività, un volano di proposte culturali in grado di coinvolgere molteplici luoghi della nostra Provincia.

La Fondazione Provincia di Brescia Eventi ha avuto e avrà per i prossimi sei mesi un ruolo propulsivo nel settore della cultura: cinque mostre, due festival, un percorso teatrale, il progetto Il Grande in Provincia, la Giornata del patrimonio sono i numeri di un impegno nato dalla connessione e dal dialogo con tante realtà della nostra Provincia. Sono oltre 50 i comuni che la Fondazione ha messo in rete, creando un circolo virtuoso di cultura attiva, creativa e responsabile. Sei mesi di attività che diventeranno una cartina tornasole dei diversi aspetti che vanno a costruire la qualità di una comunità.

SEIalMARTINENGO è un progetto che volutamente presenta proposte diversificate, all’insegna di una varietà che possa essere attrattiva per il maggior numero di persone, perché siano sempre più i bresciani che possano godere di questo meraviglioso patrimonio.

SEIalMARTINENGO inizierà 19 luglio con Humans, la mostra di Alessandra Aita, meravigliose sculture realizzate con i legni raccolti dall’artista friulana sul Tagliamento o con legnetti di scarto, un mostra progetto dedicata al tema della sostenibilità . A settmbre il Palazzo ospiterà Sotto i cieli del Garda, un viaggio attraverso le fotografie di Alessandro Mombelli nel territorio del Benaco, tra castelli, paesaggi unici, storia e architettura. A ottobre sarà la volta di Periferiche Visioni, promossa dall’Accademia di Belle Arti SantaGiulia; la mostra raccoglierà fotografie, immagini, video, grafiche, disegni, opere visive e progetti sul tema delle periferie raccolte in collaborazione cn prestigiose università internazionali.

A novembre Palazzo Martinengo come di consueto ospiterà la mostra antologica della Fondazione Dolci, quest’anno per la prima volta dedicata a un fotografo, Franco Bettini, considerato uno dei più prestigiosi e sensibili fotografi bresciani. Chiuderanno il semestre i  giovani artisti del Premio Nocivelli, con la presentazione delle opere vincitrici dell’undicesima edizione del concorso d’arte contemporanea, organizzato dall’Associazione culturale Techne.

Una serie di eventi vivificheranno Palazzo Martinengo durante le mostre.

Il 21 settembre si terrà la Giornata europea del patrimonio, che quest’anno avrà come tema “Arte e intrattenimento”.

Sempre a settembre la Fondazione Provincia di Brescia Eventi, insieme alla Provincia di Brescia, darà il via a un progetto per la qualificazione di Palazzo Martinengo come uno spazio culturale di nuova generazione, in grado di ospitare e generare processi innovativi di valorizzazione, gestione e fruizione del patrimonio culturale. Per questo saranno avviati, nel corso del 2019, in collaborazione con Kalatà i processi essenziali e propedeutici alla composizione di una “filiera culturale” intorno a Palazzo Martinengo, per un sistema sostenibile di gestione e promozione delle attività. Si partirà a luglio con la proposta di due momenti di focus group finalizzati a meglio indirizzare le strategie che la Fondazione dovrà mettere in atto.

Durante il semestre, fedele alla mission non solo culturale, ma anche formativa, la Fondazione continuerà la collaborazione con il Ctb nell’attivazione di iniziative educative a carattere artistico e di spettacolo, in grado di coinvolgere in particolare un pubblico giovanile e scolastico.

E poi i due fiori all’occhiello della Fondazione Provincia di Brescia Eventi: Il Grande in Provincia con otto concerti gratuiti in otto diversi luoghi della provincia, organizzati dalla Fondazione Teatro Grande e EticaFestival, alla sua quarta edizione, che presenterà quest’anno una novità, la rassegna Bellezza crea bellezza che coinvolgerà sei luoghi di “bellezza ritrovata” nella nostra provincia.

Con questi due appuntamenti Fondazione Provincia di Brescia Eventi incarna la sua vocazione a re-inventarsi, come struttura aperta in cui le idee circolano liberamente e i progetti possono trovare spazio per concretizzarsi.

 

LUGLIO – AGOSTO

Dal 19 luglio all’11 agosto

Humans – Alessandra Aita

 

AGOSTO-SETTEMBRE

Dal 30 agosto al 21 settembre

Sotto i cieli del Garda. Un viaggio tra i castelli e i suoi percorsi

Alessandro Mombelli

 

21 settembre – Giornata Europea del Patrimonio

 

OTTOBRE-NOVEMBRE

Dal 4 ottobre al 3 novembre

Periferiche Visioni – Accademia di Belle Arti SantaGiulia

 

NOVEMBRE-DICEMBRE

Dal 9 novembre al 1° dicembre

Franco Bettini – Fondazione Dolci

 

DICEMBRE

Dal 6 al 22 dicembre
Premio Nocivelli – Associazione culturale Techne

 

 

EXTRA PALAZZO, IN PROVINCIA

Il Grande in Provincia

11 luglio Residence Oldofredi a Montisola

18 luglio Pieve di San Pancrazio di Montichiari

19 luglio Miniera Sant’Aloisio Tassara di Collio

31 agosto Orzinuovi

12 settembre Castello Scaligero di Sirmione

22 settembre Giardini del Municipio di Cologne

 

EticaFestival da settembre a dicembre

Rassegna Bellezza crea bellezza da fine luglio a ottobre

Categorie
Senza categoria

FOCUS GROUP Palazzo Martinengo come Luogo di Innovazione

Luoghi di innovazione culturale

Fondazione Provincia di Brescia Eventi, insieme alla Provincia di Brescia, è interessata a definire un piano di attivita volte a qualificare Palazzo Martinengo come uno spazio culturale di nuova generazione, in grado di ospitare e generare processi innovativi di valorizzazione, gestione e fruizione del patrimonio culturale.

A questo scopo saranno avviati, nel corso del 2019, i processi essenziali e propedeutici alla composizione di una “filiera culturale” intorno a Palazzo Martinengo per un sistema sostenibile di gestione e promozione delle attivita.

Nello specifico, entro il mese di settembre, verranno promossi due momenti di focus group finalizzati a meglio indirizzare le strategie che orienteranno la candidatura del nostro Ente a valere sul Bando Luoghi di Innovazione Culturale di Fondazione Cariplo.

Il primo degli appuntamenti è previsto giovedì 4 luglio, dalle ore 9:30 alle ore 13:00, il secondo lunedì 9 settembre, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, all’interno del percorso espositivo di Palazzo Martinengo.

Categorie
Senza categoria

IL GRANDE IN PROVINCIA Dal 19 luglio al 22 settembre

Torna nell’estate 2019 Il Grande in Provincia, la rassegna di concerti d’Opera nei luoghi più suggestivi del territorio bresciano. L’iniziativa è realizzata dalla Fondazione del Teatro Grande e dalla Provincia di Brescia, con la collaborazione della Fondazione Provincia di Brescia Eventi e il sostegno della Fondazione Asm.

Così come avviene per la Festa dell’Opera, anche la rassegna Il Grande in Provincia porta l’eccellenza della musica fuori dagli spazi canonici delle sale da concerto per privilegiare la valorizzazione del nostro patrimonio attraverso l’Opera.

Otto saranno i luoghi – tra i più affascinanti del territorio bresciano – che ospiteranno i concerti d’Opera della rassegna 2019 in programma nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. Nei vari appuntamenti i cantanti coinvolti nel progetto saranno accompagnati al pianoforte dal Maestro Alessandro Trebeschi oppure dal Bazzini Consort, ensemble di recente formazione che accoglie giovani e talentuosi musicisti diretti dal Maestro Aram Khacheh.

La rassegna si è aperta mercoledì 19 giugno alle 21.30 nella magnifica Villa Brunati di Rivoltella del Garda. Il soprano Francesca Manzo e il tenore Chuan Wang si sono esibiti accompagnati al pianoforte dal Maestro Alessandro Trebeschi nello straordinario contesto della Villa cinquecentesca, oggi sede della biblioteca civica.

Il 25 giugno alle 21 seguirà l’appuntamento a Villa Badia di Leno, edificio eretto sulle rovine del Monastero longobardo di San Benedetto, oggi polo culturale in cui opera la Fondazione Dominato Leonense. Nel mese di luglio Il Grande in Provincia si sposterà a Monte Isola l’11 luglio, nel Residence Oldofredi, il 18 luglio alla Pieve di San Pancrazio di Montichiari e, il 19 luglio, nella Miniera Sant’Aloisio Tassara di Collio. Il 31 agosto la rassegna proseguirà a Orzinuovi, in concomitanza con la tradizionale fiera che si svolge nello splendido centro storico, per poi concludersi a settembre, il 12 al Castello Scaligero di Sirmione e il 22 nei Giardini del Municipio di Cologne.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

Categorie
Senza categoria

IN CAMMINO PER LA SOLIDARIETA’ Giovedì 14 marzo

Provincia di Brescia e Fondazione Provincia di Brescia Eventi presentano “In Cammino per la Solidarietà” l’iniziativa voluta da Stefano Miglietti per far conoscere la sua avventura tra le dune dei sei deserti del Marocco.

Il 14 marzo 2019 alle 20.45 all’auditorium Balestrieri di Brescia verrà presentato, in prima nazionale, il video documentario girato da Daniel Modina sulla traversa a piedi compiuta dal runner bresciano.

L’attraversata e il concatenamento dei deserti di M’Hamid el Ghizlane del 2018 non è l’unica avventura di Stefano che dal 2003 si è messo alla prova tra maratone no-stop, ghiacci e distese di sabbia in giro per il mondo.

La serata vedrà come protagonisti anche ESA – Educazione alla Salute Attiva e ValtrompiaCuore – associazione informativa per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, alle quali Stefano ha devoluto dei fondi per contribuire alla loro iniziative.

Nini Ferrari e Mario Mari, i Presidenti delle due Associazioni, hanno riconosciuto nelle sfide di Miglietti analogie con le sfide che le persone devono affrontare nel percorso della malattia.

Un’opportunità per raccontare percorsi diversi nel segno del coraggio e della determinazione.

Noi di Fondazione Provincia di Brescia Eventi vi aspettiamo numerosi per guardare insieme il video documentario e immedesimarci nell’avventura faticosa ma affascinante di Stefano Miglietti.

INFO:

Dove: Auditorium Balestrieri (Primo Levi) di Brescia – adiacente al Liceo Scientifico Leonardo
Quando: 14 Marzo 2019, ore: 20.45

INGRESSO GRATUITO

Link delle pagine ed evento FB

https://www.facebook.com/events/627519851027536/
http://www.esa-salutedonna.org/
https://www.valtrompiacuore.it/
http://www.avventurando.it/biografia_stefano_miglietti_extreme_runner_and_walker.html

Categorie
Senza categoria

CULTURAL DAY 8 Febbraio al Castello di Padernello

Il Cultural Day, promosso in collaborazione con la Fondazione Fitzcarraldo, consiste in una giornata di formazione destinata a tutti gli operatori culturali del territorio della provincia di Brescia, che si terrà venerdì 8 febbraio al Castello di Padernello, articolata in due momenti distinti e complementari:
• un incontro pubblico della durata indicativa di 3 ore, nella mattinata, rivolto ad un pubblico ampio e trasversale, in cui dare spazio alla pluralità di voci di alcuni esperti che a livello internazionale, nazionale e locale hanno sviluppato programmi, progetti, modelli, soluzioni innovative in relazione al tema dello sviluppo territoriale a base culturale, con funzione di introduzione ai temi e alle sfide che saranno oggetto di approfondimento nella fase laboratoriale successiva;
• workshop di taglio formativo interattivo, nel pomeriggio, della durata di circa 2,5 ore, con la suddivisione dei partecipanti in gruppi di lavoro curati da alcuni dei relatori della sessione plenaria
di apertura.
La formula del “Cultural Days” strutturata su due modalità didattiche consente di assolvere a due funzioni principali: da un lato il consolidamento delle reti territoriali attraverso la conoscenza e
condivisione reciproca tra gli attori locali al fine di facilitare lo sviluppo di nuove progettualità sui territori di riferimento. Dall’altro i workshop di approfondimento mirano al rafforzamento delle
competenze di progettazione degli operatori pubblici e privati coinvolti nelle attività di promozione e sviluppo territoriale incentrato sulla risorsa cultura. L’incontro aperto al pubblico permette quindi la condivisione e il dibattito su visioni e strumenti con un pubblico più ampio, mentre i workshop permettono l’approfondimento dei temi e delle modalità di sviluppo progettuale attraverso il confronto diretto e la pratica laboratoriale all’interno di gruppi di lavoro selezionati.

PARTECIPAZIONE GRATUITA
La partecipazione al workshop formativo pomeridiano è a numero chiuso previa iscrizione tramite link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-cultural-day-ereditare-i-patrimoni-55243339315

Il Tema: “Ereditare i patrimoni: istruzioni per l’uso”
“Nel momento in cui una quotidianità invadente pare appiattire i processi storici di trasformazione insieme alle nervature di un futuro ancora da disegnare, il patrimonio culturale può svolgere una funzione di riattivazione della profondità della storia e rappresentare una risorsa preziosa per una visione culturalmente attrezzata delle traiettorie a venire. A patto che si eviti uno sguardo solo antiquario, che il patrimonio possa divenire un fuoco di convergenza per artisti, operatori della cultura, cittadini, ritrovando voce ed espressione nei linguaggi della contemporaneità,
riconquistando una corrispondenza sentimentale nel corpo della società locale.”

L’appuntamento vuole offrire un’occasione per interrogarsi sul senso e sulle motivazioni che stanno alla base degli investimenti per la conservazione e la valorizzazione che superino la retorica
del richiamo a un dovere morale indiscutibile, per abbracciare – invece – una possibile e opportuna declinazione alla costruzione di futuri desiderabili e condivisi.
Il tema introduttivo sarà presentato da Luca Dal Pozzolo, autore tra l’altro del recente libro “Il patrimonio culturale tra memoria e futuro” che illustrerà le sfide e le opportunità legate all’utilizzo
della risorsa cultura nei processi di valorizzazione territoriale. A seguire verranno illustrati casi e approcci metodologici per calare il dibattito non solo a livello teorico, ma per presentarne le
implicazioni strategiche ed operative che creano condizioni favorevoli allo sviluppo dei territori e delle comunità che li abitano.