Categorie
Senza categoria

MOSTRA ANTOLOGICA DEDICATA A GABRIELE SALERI | Dal 17 Novembre al 9 Dicembre

Copia di Acr2105528965528322155742Anche quest’anno le sale di Palazzo Martinengo ospiteranno la mostra ideata da Fondazione Dolci per ricordare un artista bresciano scomparso: la nuova monografia e la mostra antologica, quest’anno alla sua 21^ edizione, saranno dedicati all’artista Gabriele Saleri, che è stato senz’altro uno de più completi ed abili pittori del panorama bresciano; ci ha lasciato alcuni dei più bei ritratti del Novecento, accanto a suggestivi paesaggi, fiori e nature morte e una serie di soggetti frutto di un animo curioso e di un’abilità rara che, a distanza di tempo, mantengono intatto il loro fascino, frutto di una bravura non comune.

Come ricordano i critici, “Saleri crede ancora nella realtà, trasfigurata s’intende, si appoggia ancora su un disegno costruito ed equilibrato che esprime il profondo sentimento umano”.

Si invita quanti siano in possesso di sue opere o di documentazione ritenuta utile alla realizzazione della monografia a lui dedicata a contattare la Fondazione Dolci, rivolgendosi al Sig. Ermes Pasini, tel. 328.8373014.

MOSTRA ANTOLOGICA DEDICATA A GABRIELE SALERI
Dal 17 novembre al 9 dicembre 2018
Palazzo Martinengo
Via dei Musei, 30 – Brescia

Orario di apertura:
Tutti i giorni
dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 19
Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

BRESCIA SOTTO LE BOMBE 1940-1945 | Dal 13 Ottobre all’11 Novembre 2018

Acr210552896552832-1500739Un quinquennio cruciale per la vita dei bresciani è quello che verrà esplorato nella mostra “Brescia sotto le bombe (1940-1945)” organizzata dal Centro Studi RSI di Salò, allestita a Palazzo Martinengo dal 13 ottobre all’11 novembre 2018. Attraverso una raccolta di fotografie, oggetti, filmati e documenti si ricostruirà quel periodo della nostra città e della nostra provincia tanto sofferto quanto lacerato da lutti e distruzioni.

La mostra, che coinvolgerà in uno stage gli studenti della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, traccerà un percorso visivo-storico partendo dai preparativi anti-aerei messi in campo a Brescia all’ingresso dell’Italia nel conflitto mondiale, per arrivare ai tragici bombardamenti del 1944-1945 che apportarono profonde e dolorose ferite al nostro territorio. Tutto ciò sarà raccontato anche attraverso video-installazioni di testimonianze di bresciani raccolte durante i Collection Days organizzati da gennaio a maggio presso la sede del Giornale di Brescia.

Il percorso espositivo sarà duplice, uno per un pubblico adulto ed uno espressamente per i bambini. Entrambi i filoni narrativi avranno il supporto di un catalogo edito per i tipi de La Compagnia della Stampa, nato dal coinvolgimento degli studenti della suola secondaria di primo grado di Pezzaze in modo tale che siano gli studenti stessi a dare vita ad una narrazione che accompagnerà i più giovani lungo l’intera mostra e utilizzerà un linguaggio semplice ed immediato, a misura di bambino, per proporre immagini non sempre facili da spiegare.

La mostra mira a creare un momento corale di riflessione storico-civica coinvolgendo varie realtà del territorio. Protagonista sarà la comunità bresciana di ieri e di oggi, nelle sue diverse rappresentanze, per ricordare che la storia di un territorio, ieri come oggi, si costruisce attraverso le storie di singoli e della collettività. I bresciani infatti sono stati invitati nei mesi scorsi tramite le pagine del Giornale di Brescia a partecipare direttamente con testimonianze o oggetti/documenti d’epoca a questa iniziativa.

Le vicende del Bresciano descritte nella mostra non riguarderanno solo il centro cittadino. All’inizio del percorso espositivo la narrazione prenderà avvio proprio da una mappa che testimonierà un’intera provincia ferita. Per questo la mostra, una volta chiusa a Brescia, sarà resa itinerante in alcuni dei principali comuni bresciani.

Il lancio della mostra avverrà un mese prima nelle fermate della metropolitana, secondo una duplice chiave di lettura tra sopra/sotto e presente/passato. Con la collaborazione di Bresciamobilità, assisteremo all’inaugurazione in alcune stazioni, come San Faustino, Vittoria e Volta, siti che durante la seconda guerra mondiale vennero bombardati dagli angloamericani.

BRESCIA SOTTO LE BOMBE 1940-1945
Dal 13 ottobre all’11 novembre 2018
Palazzo Martinengo
Via Musei, 30 Brescia
Ingresso libero

Patrocini e contributo di: Comune di Brescia e Fondazione ASM
Patrocinio di Confartigianato, Camera di Commercio di Brescia, Ordine degli Ingegneri
Sponsor: Centrale del Latte di Brescia, Moretti Acciai spa, Gaeti, Profumerie Vezzoli

Categorie
Senza categoria

GIORNATA EUROPEA DEL PATRIMONIO | 21 Settembre 2018

La Giornata Europea del Patrimonio, nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio, ha come scopo incoraggiare molte più persone a scoprire ed essere coinvolti nel nostro patrimonio culturale, ricordando che lo stesso può apparire in diverse forme: tangibile (monumento, siti archeologici, libri, macchine), intangibile (tradizioni orali, performing arts), naturale (paesaggi, flora, fauna), digitale (animazioni, digitalizzazione di archivi). Il patrimonio culturale ha un valore universale. Particolare significato ha quindi il titolo scelto per il 2018: Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”.

Ripercorrendo le edizioni passate, nel 2016 il giardino storico di Palazzo Martinengo ha accolto i visitatori nei profumi e negli aromi di una piazza dell’antica Brixia e nel 2017 il pubblico ha vissuto un’emozionante immersione in una straordinaria avventura multimediale, con voci e immagini in movimento introdotte dai personaggi che incarnano la storia di questo sito.
Quest’anno il giardino ospiterà alcune installazioni “site specific” che richiameranno elementi iconici del palazzo. Parallelamente il percorso sarà arricchito da alcuni momenti teatrali appositamente creati per l’evento, dedicati sia ai più piccoli che agli adulti.

Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) sono una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Per queste ragioni il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha sempre colto occasioni come quella delle GEP per promuovere la progettualità elaborata dai singoli istituti e per continuare a rafforzarne lo stretto legame con i rispettivi territori e con le loro identità culturali.

GIORNATA EUROPEA DEL PATRIMONIO
21 Settembre 2018
Palazzo Martinengo
Via dei Musei, 30 – Brescia
Orario: dalle 19 alle 23
Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

UN MONUMENTO PER PADRE COSTANTINO RUGGERI – Mostra didattica | Dal 14 al 30 Settembre 2018

4

Hdemia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia in sinergia con la Fondazione Frate Sole di Pavia, con il Patrocinio del Comune di Adro, vuole onorare e ricordare la figura di Padre Costantino Ruggeri attraverso un concorso di idee volto alla progettazione e realizzazione di un monumento da inserire in una rotatoria presso la Città di Pavia. Lo studio del monumento, insieme al percorso di ricerca svolto dalle classi coinvolte, andrà a costituire il percorso didattico che interesserà le espositive di Palazzo Martinengo dal 14 al 30 settembre, in un fil rouge definito dalle opere degli studenti, nelle quali emergerà il “bene artistico”, insieme ai vari linguaggi utilizzati da Padre Costantino Ruggeri.

Il Progetto promuove la conoscenza della figura di Padre Costantino Ruggeri, nato a Adro (BS) il 16 ottobre 1925 e deceduto a Merate, il 25 giugno 2007.
Pittore e scultore, ideatore e costruttore di 30 nuove chiese, di grandi vetrate diffuse in tutta Italia e all’estero, Padre Costantino è stato un innovatore dell’arte sacra e realizzatore della Fondazione Frate Sole allo scopo di premiare, ogni quattro anni a partire dal 1996 nell’ambito delle Architettura Sacra, i progetti di maggior valenza per la realizzazione di nuovi edifici religiosi in tutto il mondo.

Il grande frate francescano ha dato il vita ad un’architettura votata all’essenzialità, amico dei massimi rappresentanti dell’arte italiana, da Fontana a Sironi, da Morandi a De Pisis, da Manzù a Carrà, influenzato nell’incontro forse maggiormente decisivo per la sua ricerca personale da Le Corbusier.

L’adesione al progetto ha comportato per le classi partecipanti la definizione di un percorso didattico e di ricerca pluridisciplinare, interdisciplinare, caratterizzata dal genius loci di Padre Costantino. Referenti del progetto il prof. Agostino Ghilardi, con la partecipazione degli studenti di scultura e pittura, il Prof. Alberto Mezzana con gli studenti del corso di design system bienno specialistico e il Prof. Riccardo Romagnoli, con gli studenti del secondo anno del triennio di metodologia della progettazione.

UN MONUMENTO PER PADRE COSTANTINO RUGGERI
Mostra didattica
Dal 14 al 30 Settembre
Palazzo Martinengo
Via dei Musei, 30 – Brescia
Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

MOSTRA DEDICATA AI VINCITORI PREMIO NOCIVELLI 2017 | Dal 14 al 29 Luglio 2018

2

Il Premio Nocivelli nasce nel 2009 grazie all’Associazione Culturale Techne; negli anni ha fatto importanti passi per diventare sempre più conosciuto e dare spazio ad artisti provenienti dalla Provincia di Brescia ma anche da tutta Italia.

Nel tempo il Premio si è evoluto: ogni edizione ha infatti scandito una nuova tappa all’interno di questa ideale vetrina pubblica che consente alla giovane arte contem- poranea italiana di mostrarsi e promuoversi. Le attività si sono moltiplicate ed oggi il Premio si pone come una fucina di creatività composta di tanti tasselli e tante occasioni, in cui gli artisti possono incontrarsi e dialogare con il pubblico, i colleghi, i critici; tutto ciò all’insegna dei valori di rispetto nel confronto e di condivisione nell’impegno, che Luigi Nocivelli ha impresso in maniera indelebile in coloro che hanno raccolto il testimone della sua passione per l’arte.

La mostra ospitata anche quest’anno nelle sale di Palazzo Martinengo, dopo la prima colleborazione nell’estate 2017, sarà dedicata ai giovani vincitori del Premio Nocivelli 2017 e del vincitore della Coppa Luigi 2017: Damiani Azzizia, Claudia Cucca, Sofia Fresia, Lorenzo Galuppo, Chiara Lorenzetto, Franco Monari, Raffaele Morabito, Samira Mosca, Alessia Perego, Rob Van Den Berg. Il Premio Nocivelli vuole infatti promuovere e diffondere l’arte contemporanea in Italia nelle arti visive della pittura, scultura e fotografia, offrendo un’opportunità di crescita e visibilità ai giovani, collaborando anche con le Accademie SantaGiulia e LABA di Brescia.

MOSTRA DEDICATA AI VINCITORI PREMIO NOCIVELLI 2017
Dal 14 al 29 luglio 2018
Palazzo Martinengo
Via dei Musei, 30 – Brescia

Orari di aperura:
Mar-Ven dalle 15 alle 19
Sab-Dom dalle 13 alle 20
Ingresso libero

Categorie
Senza categoria

SEIalMARTINENGO | Dal territorio alla città, dalla città al territorio

sei_al_martinengoCon il progetto SEIalMARTINENGO Dal territorio alla città, dalla città al territorio, Provincia di Brescia e Fondazione Provincia di Brescia Eventi avranno per i prossimi sei mesi un ruolo propulsivo nella costruzione della rete territoriale di ambito culturale e formativo: cinque mostre, due festival, un percorso di racconto itinerante, la Giornata del patrimonio e il Cultural Day, sono i numeri di un impegno nato dalla connessione e dal dialogo con tante realtà della nostra provincia.

Sono oltre 60 i comuni che la Fondazione ha messo in dialogo, creando un circolo virtuoso di cultura attiva, creativa e responsabile. Sei mesi di attività che diventeranno una cartina tornasole dei diversi aspetti che vanno a costruire la qualità di una comunità, partendo dalla prestigiosa sede di Palazzo Martinengo, che nel secondo semestre diviene un volano di proposte culturali con il progetto SEIalMARTINENGO.

SEIalMARTINENGO ha interessato già nel 2017 Palazzo Martinengo, per farlo riconoscere non solo come un centro espositivo ma anche come spazio di ispirazione e creatività, aprendolo a differenti suggestioni del mondo artistico-culturale.
Di seguito le esposizioni e attività previste nel corso del semestre: la mostra dedicata al Premio Nocivelli, dal 13 al 29 luglio, la mostra di Virginio Gilberti legata al ritratto delle opere di Domenico Lusetti dall’11 agosto al 2 settembre, dal 14 al 30 settembre la mostra didattica di Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia dedicata a Padre Costantino Ruggeri, affiancata il terzo weekend di settembre dalla Giornata Europea del Patrimonio, con la valorizzazione del Palazzo in sé come patrimonio artistico vero e proprio. Nel corso dell’autunno si svolgerà la giornata del Cultural Day promossa con la prestigiosa Fondazione Fitzcarraldo, una giornata di formazione per il rafforzamento delle competenze progettuali degli operatori culturali, mentre dal 13 ottobre all’11 novembre le sale del Palazzo ospiteranno la mostra Brescia sotto le Bombe del Centro Studi RSI di Salò e, in chiusura d’anno, dal 17 novembre al 9 dicembre la mostra dedicata al pittore bresciano Gabriele Saleri dalla Fondazione Dolci.

Sul territorio tre i progetti itineranti:
Dal mese di marzo Provincia di Brescia e Fondazione Provincia di Brescia Eventi hanno iniziato a diffondere sul territorio bresciano il progetto CH’ÉL CHÌ CHÈL LÉ, Storie e spifferi bresciani, ovvero storie bresciane rischiarate da Roberto Capo ed Enrico Fappani che raccontano il territorio bresciano attraverso aneddoti, storie e curiosità di ogni comune. CH’ÉL CHÌ CHÈL LÉ è un modo di dire bresciano che si usa quando non si conosce qualcuno, stimolando la curiosità ad approfondire un determinato argomento. Diverse le amministrazioni e le realtà che hanno già aderito in tutte le 7 aree della provincia di Brescia, accogliendo anche i concerti di Anteprima di Festa dell’Opera.

Dopo il successo dell’estate 2017, verrà infatti riproposta la rassegna che anticipa, in alcune suggestive località della provincia bresciana, il grande evento della Festa dell’Opera il prossimo 15 settembre. Saranno nove gli appuntamenti organizzati da Fondazione Teatro Grande e Provincia di Brescia, con la collaborazione della Fondazione Provincia di Brescia Eventi, volti ad assaporare l’atmosfera della Festa in altrettanti concerti d’Opera tutti a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili: il primo si terrà domenica 1 luglio a Ponte di Legno nella Chiesa SS. Trinità, giovedì 5 luglio le melodie d’opera echeggeranno tra i panorami lacustri di Toscolano Maderno per poi raggiungere martedì 10 luglio Idro nella Pieve di Santa Maria ad Undas e giovedì 12 luglio lo splendido Castello di Padernello. I concerti proseguiranno sabato 21 luglio nel Parco del Castello di Carmagnola di Clusane di Iseo, mercoledì 25 luglio al Castello Bonoris di Montichiari, raggiungendo il giorno successivo, giovedì 26 luglio, il parco di Villa Glisenti a Villa Carcina. Dopo la pausa estiva, gli ultimi appuntamenti sono previsti per sabato 1 settembre a Orzinuovi – durante la tradizionale manifestazione della bassa bresciana – e giovedì 4 settembre a Sirmione, nel parco della residenza privata Villa Callas.

Fiore all’occhiello di Fondazione Provincia di Brescia Eventi, EticaFestival, riprenderà il proprio percorso dai primi di ottobre a dicembre 2018, giunto quest’anno alla sua terza edizione con un cartellone ancora più ricco degli anni precedenti e una presenza capillare sul territorio che definirà trenta tappe su una ventina di comuni della nostra provincia. Una manifestazione volta a raccontare e declinare il tema dell’etica e delle buone pratiche nel quotidiano, dall’ambiente alla legalità, dal cibo al saper fare, dalla moda al giornalismo, e quest’anno anche dello sport, attraverso incontri e spettacoli, rivolti alla cittadinanza e alle scuole.

Cartella stampa SEIalMARTINENGO

Categorie
Senza categoria

TA PUM | 1918-2018 FINISCE LA GRANDE GUERRA

locandinaTAPUM-01

TESTI DI ALDO CAZZULLO RACCONTATI DA LUCIANO BERTOLI IN DIALOGO CON I CORI BRESCIANI

Coro Alte Cime, Coro Palazzolese, Piccola Accademia San Bernardino di Chiari, Corale Controcanto di Brescia.

Giovedì 7 giugno, alle 20:30, per celebrare il centenario dal termine della prima Guerra Mondiale, Fondazione Provincia di Brescia Eventi e Provincia di Brescia organizzano una serata che vuole essere un inno alla speranza. Sul palco l’attore Luciano Bertoli dialogherà con quattro cori, di cui due alpini, della provincia di Brescia, dando voce ai testi di Aldo Cazzullo, alternati a poesie di Giuseppe Ungaretti.

Il repertorio dei cori alpini prevede le seguenti canzoni:
Monte Canino
Il testamento del capitano
Stelutis alpinis
Monti Scarpazi
Va l’alpin
Gran Dio del Cielo
Era una notte che pioveva
Al comando dei nostri ufficiali
Monte Pasubio
La mia bella la mi aspeta
Ta-pum
La tradotta
La campana di S.Giusto
Era nato poveretto
E la nave s’accosta pian piano

I cori alpini si uniranno al termine con i cori di voci bianche, che eseguiranno alcune canzoni di armonia e speranza, in Signore delle Cime e Benia calastoria.

Giovedì 7 Giugno 2018, ore 20:30
Teatro Grande di Brescia, C.so Zanardelli 9/a
Ingresso libero
Informazioni e prenotazioni:
373 7841068 | provinciadibresciaeventi@gmail.com